PROROGA TERMINI DI PAGAMENTO “ROTTAMAZIONE-TER E SALDO E STRALCIO”

Nel decreto Rilancio (D.L. 34/2020) pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 128 del 19 maggio 2020, fra i tanti provvedimenti, viene riproposta una ancora più lunga proroga del pagamento delle rate della cosiddetta “pace fiscale” (Rottamazione-ter e Saldo e stralcio) al 10 dicembre 2020. Il primo differimento dei termini di pagamento delle rate della definizione agevolata è stato previsto al 31 maggio 2020 dall’articolo 68 del decreto “Cura Italia” (D.L. n. 18 del 17 marzo 2020) ma la nuova disposizione del decreto “Rilancio” (art. 154) introduce una serie di modifiche all’art. 68 del decreto “Cura Italia” stabilendo, tra le altre, un nuovo differimento dal 31 maggio al 10 dicembre 2020 dei termini di pagamento delle rate, senza perdere le agevolazioni previste e senza oneri aggiuntivi.

Viene anche fatta un’importante precisazione ovvero che, al termine ultimo del 10 dicembre 2020, non si applica la prevista tolleranza di cinque giorni di cui all’articolo 3, comma 14-bis, del D.L. n. 119/2018 e pertanto, in caso di versamento effettuato oltre il termine, la misura agevolativa non si perfezionerà, e i pagamenti ricevuti saranno considerati a titolo di acconto sulle somme complessivamente dovute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *